VALTIBERINA ANGHIARI - Tibertal - Tiberina Valley

La Val Tiberina : terra di artisti e paesaggi ispiratori

La Val Tiberina, descritta da Plinio il Giovane come un "immenso anfiteatro" naturale, affascina da millenni per i suoi paesaggi e i borghi ricchi di storia. Tra questi, Sansepolcro, borgo natale di Piero della Francesca, vanta meraviglie artistiche come il Duomo con la Pala del Perugino. Anghiari, uno dei Borghi più Belli d'Italia, è famoso per la Battaglia di Anghiari, dipinta da Leonardo da Vinci. Caprese Michelangelo, paese natale di Michelangelo Buonarroti, ospita la casa dove nacque il maestro. Monterchi merita una visita per la "Madonna del Parto" di Piero della Francesca. La valle è anche un luogo di spiritualità, con gli eremi di Montecasale e Cerbaiolo che ricordano la presenza di San Francesco. La Val Tiberina è un territorio che unisce arte, storia e natura, offrendo ai visitatori un'esperienza unica, a pochi passi dal B&B Poggio del Drago.

Due parole sulla Val Tiberina…

Plinio il Giovane , tra il I ed il II secolo a.C., descrive la Val Tiberina come “un immenso anfiteatro quale solo la Natura può crearlo” . La Valtiberina dunque è in grado di colpire l’immaginario e le le emozioni delle persone da oltre due millenni. Se questo non dovesse bastare a stimolare la vostra curiosità vi chiediamo di continuare a leggere per scoprire il valore immenso di questo territorio.

Sansepolcro: la meraviglia della Val Tiberina Orientale

Sansepolcro è uno splendido borgo nella parte più orientale della Valtiberina, a pochi chilometri dal B&B Poggio del Drago. La fondazione di Sansepolcro sembra risalire al 934 dopo Cristo, ad opera di Arcano ed Egidio. I fondatori, di ritorno dalla Terra Santa, ricevettero a quanto pare un segno divino che li spinse ad insediarsi nella zona. Cittadina natale del Maestro Piero della Francesca, Sansepolcro offre tantissimo ad i visitatori che la scelgono come meta.

Tra le tante cose da vedere a Sansepolcro dobbiamo citare il Duomo, dove è custodita una inestimabile Pala del Perugino risalente al nono secolo. Bellissimi anche il Palazzo Ducci, sede della biblioteca civica, ed il Palazzo delle Laudi, che è oggi sede del Comune di Sansepolcro. Il centro storico di Sansepolcro è poi vero e proprio museo all’aperto: passeggiando per il borgo proverete l’emozione di un viaggio nel tempo. Non potete perdervelo!

Anghiari: dalla famosa Battaglia ai Belvedere idilliaci

Anghiari risulta iscritto alla lista dei Borghi più Belli d’Italia: questa è già una garanzia per chi vuole visitare questo territorio. Se ciò non vi bastasse il B&B Poggio del Drago desidera raccontarvi le altre cose che vi aspettano ad Anghiari. Per prima cosa citiamo il più famoso degli avvenimenti accaduti presso il borgo : la Battaglia di Anghiari. La battaglia fu combattuta il 29 giugno del 1440 e fu dipinta persino dal grandissimo Leonardo da Vinci. Potrete scoprire ogni dettaglio sulla celebre Battaglia di Anghiari visitando l’omonimo museo , che troverete all’interno del bellissimo Palazzo Marzocco.

Anghiari, un borgo dall’atmosfera magica, è posto sulla vetta di un colle come da tradizione medievale. Se un tempo la posizione elevata offriva un vantaggio strategico militare, oggi ci regala una vista panoramica meravigliosa. Vi consigliamo di non perdervi il Belvedere “Gian Franco Vené” e di cercare ogni scorcio, in giro per il borgo, che vi regalerà panorami emozionanti.

Illustri natali in Val Tiberina: Caprese Michelangelo

Caprese Michelangelo è il paese natale del grandissimo Maestro Michelangelo Buonarroti, autore, tra le mille opere, del David e della volta affrescata della Cappella Sistina. A Caprese troverete il Museo Casa Natale di Michelangelo, che ha sede presso il Castello di Caprese Michelangelo. Il Museo è diviso in tre edifici: il Palazzo del Podestà, Palazzo Clusini e la Corte Alta, nonché da un bellissimo giardino espositivo. Oltre alla Casa Natale di Michelangelo a Caprese troverete la chiesa dove Michelangelo è stato battezzato, proprio ai piedi della fortezza medievale.

Monterchi, il Borgo di Piero

Monterchi si merita una menzione speciale, dal momento che pur essendo un borgo piccolissimo qui potrete trovare un enorme patrimonio di opere d’arte. A Monterchi infatti si trovano molte grandi opere di Piero della Francesca, che come abbiamo detto è originario di queste terre. La prima opera che vale la pena menzionare è la celebre “Madonna del Parto“, che trovate nel museo locale dedicato a quest’opera di Piero della Francesca. Nel museo troverete anche la “Madonna del Latte“, che è un affresco risalente al XIV secolo, del quale il nome dell’autore è andato perduto. Questo museo ospita anche un laboratorio didattico, nel quale i più giovani provenienti in gruppi di scolaresche imparano ad esprimersi attraverso l’arte visuale. Da citare, a Monterchi, anche il Museo delle Bilance.

Gli Eremi della Val Tiberina

Una valle dai paesaggi naturali così idilliaci non poteva che essere d’ispirazione per i movimenti monastici eremitici medievali. Infatti in Val Tiberina troverete due importantissimi siti di ritiro spirituale: l’eremo di Montecasale e l’eremo di Cerbaiolo. Montecasale si trova vicino a Sansepolcro, e venne fondato nel 1213 dallo stesso San Francesco d’Assisi. Per quanto riguarda l’eremo di Cerbaiolo, invece, si trattava all’inizio di un monastero dell’ordine Benedettino. Nel 1216, poco dopo la nascita di Montecasale, l’eremo venne donato a San Francesco e da allora ospita l’ordine francescano. Cerbaiolo è un luogo pittoresco e suggestivo, che si affaccia sul Lago di Montedoglio, e ricorda nella struttura l’Eremo della Verna , in Casentino. Un detto popolare recita, infatti : “Chi ha visto La Verna e non Cerbaiolo ha visto la madre e non il figliolo“.

Non perdetevi le meraviglie della Valtiberina

Questa piccola guida alla Val Tiberina non è che un appetizer, un piccolo assaggio di tutto ciò che di meraviglioso troverete in questo territorio. Questa Valle è così vicina al nostro B&B Country House immerso nella campagna aretina che dal Poggio del Drago vi consigliamo fortemente di non perderne le numerose attrazioni. Il territorio varrebbe una visita anche se fosse disabitato e se non fosse lo scrigno di mille tesori d’arte. Vi troverete infatti immersi in paesaggi così meravigliosi da sembrare usciti da un libro di fiabe.

La Val Tiberina vi aspetta insieme al Poggio del Drago!

Tempo di Lettura: 4min

Tabella dei contenuti: