La Badia delle Sante Flora e Lucilla - Die Abtei der Heiligen Flora und Lucilla - la Badia de las Santas Flora y Lucilla - The Abbey of Saints Flora and Lucilla

La Badia delle Sante Flora e Lucilla: un tesoro vicino al Poggio del Drago

Arezzo, cuore della Toscana, nasconde gioielli come la Badia delle Sante Flora e Lucilla, ricca di storie, arte rinascimentale e architettura gotica. Trasferita entro le mura cittadine nel 1196, la chiesa gotica iniziò a sorgere nel 1278, con successivi ammodernamenti nel Quattrocento, tra cui spicca il chiostro di Giuliano da Maiano. L'interno della Badia è un esemplare rinascimentale, ospitando opere di Bartolomeo della Gatta e Andrea Pozzo. Vicino si trova il B&B Poggio del Drago, ideale per esplorare questa meraviglia storica e artistica di Arezzo, offrendo un soggiorno autentico nella campagna toscana.

Scopri la bellezza della Basilica delle Sante Flora e Lucilla!

Cerchi una meta per il tuo prossimo viaggio culturale? Arezzo, nel cuore della Toscana, cela tra le sue mura storiche tesori inaspettati. Ehi, non scrollare subito! Prometto che non sarà una solita guida turistica noiosa. Invece, ti porterò in un viaggio pieno di aneddoti, arte e magari qualche risata. Dunque, hai mai sentito parlare della Badia delle Sante Flora e Lucilla? No? Allora leggi oltre! Un monastero antico, storie di santi, rifacimenti gotici e opere d’arte di maestri rinascimentali ti stanno aspettando. E il tutto, a pochi minuti di distanza dal Bed and Breakfast Poggio del Drago, il tuo rifugio nella campagna toscana. Interessante, vero? Continua a leggere!

La Badia delle Sante Flora e Lucilla: le origini

Origini e Trasferimenti

La Badia delle Sante Flora e Lucilla ha origini antiche. Ospita le reliquie delle sante Flora e Lucilla, portate ad Arezzo nel IX secolo. Allora, nel 1196, il Comune di Arezzo decise di distruggere il precedente monastero presso Olmo e ordinò ai monaci di trasferirsi entro le mura, in una nuova area.

Costruzione e Ammodernamenti

La costruzione di una chiesa in stile gotico ebbe inizio intorno al 1278. Nel 1315 fu rifatto anche il monastero. Ma le sorprese non finiscono qui! Nel Quattrocento, a partire dal 1440, si avviarono lavori di ammodernamento, culminati nel 1489 con la realizzazione del chiostro progettato da Giuliano da Maiano.

Le Bellezze della Badia

La Facciata

La facciata della Badia è una lezione di storia in pietra, mostrando le due fasi principali di costruzione: una parte gotica a destra e l’ampliamento tardo cinquecentesco a sinistra. Dunque, un vero gioiello architettonico!

L’Interno

L’interno è un capolavoro di progettazione, tra le più importanti realizzazioni dell’epoca di Cosimo I. Aule uniche, cappelle comunicanti, volte a vela e a botte, ogni elemento è un tesoro da scoprire. In definitiva, un esempio eccellente dell’arte rinascimentale.

Opere d’Arte

All’interno della Badia, troverai opere come l’affresco con San Lorenzo di Bartolomeo della Gatta, la Croce dipinta di Segna di Bonaventura, e la tela della Finta cupola di Andrea Pozzo. Quindi, un museo d’arte in una chiesa!

Poggio del Drago: il Tuo Rifugio Vicino alla Badia

Desideri esplorare queste meraviglie storiche? Poggio del Drago, situato in un vecchio casolare di pietra, è il tuo rifugio perfetto nella campagna toscana. A pochissima distanza dalla città di Arezzo, offre una calorosa accoglienza e l’opportunità di godere delle bellezze naturali e artistiche della regione. L’atmosfera autentica ti aspetta per un soggiorno indimenticabile!

La Badia delle Sante Flora e Lucilla: una tappa imperdibile!

Allora, sei pronto per un viaggio tra le bellezze storiche e artistiche di Arezzo? La Badia delle Sante Flora e Lucilla ti apre le porte a un mondo ricco di storie, opere d’arte e architettura magnifica. E Poggio del Drago, il tuo rifugio nella campagna toscana, è l’ideale punto di partenza per questa avventura. Non perdere l’opportunità di scoprire uno dei tesori nascosti di Arezzo! Prenota ora la tua visita!

Tempo di Lettura: 2min

Tabella dei contenuti: